Gli studios sottoscrivono lo standard per il digitale

Management

Le maggiori case di produzione accettano il sistema messo a punto dalla DTLA

Cinque grandi case di produzione cinematografica, stanno per seguire Warner Bros e Sony Pictures per aderire allo standard sulla tecnologia a protezione delle trasmissioni digitali di film e altri contenuti video. Secondo quanto dichiarato da Michael Ayers, presidente di Digital Transmission Licensing Administrator (DTLA), anche Universal Studios, MGM, Walt Disney, Paramount e 20th Century Fox avrebbero sottoscritto il memorandum presentato dalla DTLA. Laccordo riguarda la soluzione già sottoscritta da Sony lo scorso 17 luglio e cioè la Digital Transmission Content Protection o DTCP. Grazie a questo protocollo, si potranno proteggere trasmissioni pay-per-view e video-on-demand contro le copie non autorizzate. Il DTCP impedirà inoltre anche le trasmissioni non autorizzate via Internet. Il DTLA, anche conosciuto come 5C, venne formato nel 1998 da Hitachi, Intel, Matsushita Electric, Sony e Toshiba. Gli studios hanno accettato di utilizzare la tecnologia, ma il problema rimane il suo modo dutilizzo, spiega Ayers In particolare rimane aperta la questione di come la si potrà applicare alle trasmissioni digitali on-air.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore