Gli utenti di XP hanno bisogno di un Kill switch per l’upgrade a Windows 7

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace

Un’idea per mandare definitivamente in pensione Windows Xp e promuovere l’upgrade a Windows 7

Windows XP ha dieci anni, ma ancora resiste, anche se non è più in vendita. ZdNet suggerisce l’idea di forzare l’upgrade a Windows 7 tramite un Kill switch (non in stile iPhone, Android e Windows Phon 7). Il Kill switch che Microsoft potrebbe adottare, dovrebbe essere un conto alla rovescia di Xp per mandare in pensione il vecchio sistema operativo e passare a Windows 7.

Dal 25 otobre i produttori di PC non sono più autorizzati a caricare Windows Xp sui netbook, l’ultima categoria di macchine che ancora girava con il veccio OS di Microsoft.
Questo significa che nessun PC di nessun tipo sarà mai più venduto con Windows XP.

Poiché Microsoft non guadagna con chi non effettua l’upgrade, un Push forzato potrebbe far scoprire la stabilità di Windows 7 (un sistema operativo che ha già venduto 240 milioni di copie in solo un anno). M in ambito business resiste Xp. L’ultimo studio di Forrester Research si è focalizzato su Windows 7 in ambito business: nel consumer va forte (con 240 milioni di copie vendute in un solo anno), ma in azienda sale solo su un Pc business su dieci. Il sondaggio di Forrester ha coinvolto 2.321 IT manager negli Usa, Canada, Francia, Germania e UK. In ambito business XP è ancora sul 75% dei Pc business contro il 10% di Windows 7. Seven è sul 31% dei nuovi Pc comprati dagli utenti business, ma la percentuale è destinata asalire all’83% in un anno.

Windows 7
Windows 7
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore