Gli utenti preferiscono la musica online

NetworkProvider e servizi Internet

I negozi su Web di musica digitale crescono. Primo è il servizio P2p LimeWire, seguito dal musica store iTunes

I music store online sono sempre più numerosi e soprattutto più frequentati, tanto da iniziare a competere con le cifre del Peer to peer. Itunes in marzo ha sfondato la barriera di 1,7 milioni di contatti di privati in America (per altrettanti download a pagamento o superiori), contro i i 2,1 milioni di utenti del servizio di file sharing WinMX. I dati sono forniti dalla ricerca NPD Group secondo cui Napster si piazza al settimo posto, seguito da Kazaa e BearShare all’ottavo e Rhapsody di Real Player al nono. Primo è LimeWire, secondo iTunes. Infine, secondo uno studio di TechnoMetrica, gli utenti americani si stanno disaffezionando dalle radio a favore della musica online: un adulto su sette ascolta la musica su Web, e un giovane su tre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore