Gli utili di Nokia battono le attese

AziendeMarketing

I profitti del quarto trimestre della divisione Handset hanno superato le attese, dopo aver venduto 4,4 milioni di Lumia. Reduce da una ristrutturazione pesantissima, Nokia non delude più i mercati: svolta più vicina?

Forse Nokia sta riuscendo ad invertire la tendenza. L’inversione a U potrebbe essere finalmente dietro l’angolo, dopo trimestri durissimi, in cui, oltre ai tagli e ai dolorosi esuberi, la ristrutturazione ha sacrificato perfino la sede finlandese. I profitti del quarto trimestre della divisione Handset hanno superato le attese. Il colosso di telefonia mobile di Espoo ad ottobre prevedeva una perdita del 6% delle vendite per l’unità, ma si sarebbe fermata al 2% delle vendite (4 punti percentuali meglio delle attese). Il break-even si avvicina, e Nokia guadagna il 16% alla Borsa di Helsinki. Nokia ha archiviato il quarto trimestre con 3.9 miliardi di dollari di ricavi netti, grazie a device e servizi. Ha venduto 86.3 milioni di dispositivi. Nokia ha venduto 6.6 milioni di smartphone, di cui 4.4 milioni di Lumia. Inoltre, ed è una notizia da non sottovalutare, ha venduto 9.3 milioni di Asha, i modelli di smartphone low-cost full touch con sistema operativo S40, per i mercati emergenti

Nokia ha accumulato 4.8 miliardi di euro di perdite, da quando il Ceo Stephen Elop ha preso la guida del colosso finlandese nel 2011, dando l’addio a Symbian per passare a Windows Phone. Per tagliare drasticamente i costi, Elop ha licenziato 20.000 dipendenti, chiuso impianti produttivi e siti di R&D. È stata una ristrutturazione “lacrime e sangue”, ma ora forse i frutti iniziano a vedersi.

Nel frattempo Elop, intervistato da El Pais, ha risposto di non chiudere possibilità e di volere “porte aperte ai cambiamenti“: Nokia è aperta a sperimentare nuove piattaforme in futuro, anche se nell’attuale guerra degli ecosistemi, il colosso di Espoo lotta a fianco di Windows Phone. Tuttavia si guarda in giro: per ora Nokia è soddisfatta con Microsoft ma se il mercato cambiasse – e HTML 5, Android, Firefox OS giocassero nuovi ruoli nel cambiamento – l’ex numero uno del mercato cellulari, sorpassato da Samsung nel mercato della telefonia mobile, sarebbe pronta a prendere atto delle evoluzioni del mercato: Nokia, insomma, ritiene che “tutto sia possibile”.

nokia-lumia-920-e-820_wp8

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore