Gli zainetti con pannelli solari esposti al Computex

Management

Il pannello di vetro fornirà 5,5, 9 e 12 volt, avrà una serie di adattatori e
sarà utile per le emergenze o le piccole ricariche

AL COMPUTEX c’erano molti oggetti prodotti da aziende di cui si era mai sentito parlare, come la Nanomars . Con questo non voglio dire che non fossero cose belle, come gli zainetti con i pannelli solari e le serrature con lettore delle impronte digitali. Non ho idea che cosa abbiano in comune se non il fatto di essere esposti nello stesso stand. Quello che ha attirato la mia attenzione è lo zainetto con i pannelli solari che si vede nella foto. Ne erano esposti 10 tipi diversi, tutti con lo stesso pannello di vetro che fornirà 5,5, 9 e 12 volt, avrà una serie di adattatori e, in generale, sarà utile per le emergenze o le piccole ricariche. Sono già acquistabili dai distributori al prezzo di 78 dollari con un ordine minimo di 100 pezzi. Questo significa che al dettaglio arriveranno a costare più di 100 dollari, ma sono belli. L’altro prodotto esposto è una serratura con sistema ID di riconoscimento delle impronte digitali . È composta di due parti, l’esterno e l’interno e fa esattamente quello che promette. Semplicemente, se legge correttamente l’impronta digitale del proprietario la porta si apre. Nanomars la vende per circa 400 dollari la coppia e ne esiste una versione semplificata composta da un solo pezzo e senza LCD che costa circa 150 dollari. Questo dimostra che le novità esistono ancora. Dimostra anche che le cose interessanti sono proposte anche dalle piccole aziende e non solo da quelle grosse.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore