Gmail al buio in Iran

Management

La censura iraniana colpisce la Webmail di Google

Gmail è inaccessibile in Iran. Dopo gli attacchi contro le ambasciate occidentali (italiana compresa), continua la stretta su Internet a Teheran.

Il governo iraniano ha annunciato che sospenderà in modo permanente il servizio email di Google. Lo riporta il Wall Street Journal.

Gmail verrà sostituito da un servizio nazionale governativo (quindi, filtrato e monitorato) per i cittadini iraniani. Lo ha annunciato l’agenzia iraniana per le telecomunicazioni.

Google, già sotto pressione in Cina , scopre di essere al centro anche del “caso Iran“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore