Gmail e il dilemma dei thread

ManagementMarketingNetwork

Ai 180 milioni di utenti di Gmail, Google offre la scelta: ricevere e-mail nella modalità “conversazione” oppure ricevere messaggi di posta elettronica in ordine cronologico

Google ha deciso di rendere i thread su Gmail una scelta: thread sì o no, sarà l’utente finale a decidere tramite il menu Settings. Per 180 milioni di utenti di Gmail potrebbe essere un piccolo choc non ricevere più le e-mail nella modalità “conversazione” per chi preferisce ricevere messaggi di posta elettronica in ordine cronologico.

L’ordine cronologico è il metodo classico di visualizzazione dei messaggi. Per esempio è impiego da Microsoft Outlook, il client e-mail client utilizzato da 500 milioni di utenti, ma anche dall’open source Mozilla Thunderbird.

In origine Google giudicò il metodo inefficiente e noioso, e – forse anche per differenziarsi dall’arcirivale Microsoft- realizzò la sua Webmail Gmail in modo che raggruppasse i messaggi in mini cluster, detti thread, per dare luogo a conversazioni. I  thread fanno risparmiare tempo perché facilitano agli utenti la possibilità di trovare intere sessioni di scambi di messaggi tra utenti, senza perdere il filo del discorso come, appunto, in una conversazione. Il tool sarà disponibile per gli utenti di Google Apps, la suite di produttività sul Web di Google.

Gmail con o senza thread
Gmail con o senza thread
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore