GoDaddy in vendita per un miliardo di dollari

AcquisizioniAziendeMarketing

GoDaddy, la più grande azienda al mondo nel settore della registrazione domini, ha registrato nel 2009 tra i 750 e gli 800 milioni di dollari

La più grande azienda al mondo nel settore della registrazione domini, GoDaddy, si mette in vendita e dovrebbe essere ceduta per un miliardo di dollari. Lo riporta il Wall Street Journal. L’incarico di trovare un compratore per Go Daddy Group è stato affidato a Frank Quattrone di Qatalyst Partners.

Fondata nel 1997 nel boom della New Economy e delle .com, Go Daddy oggi copnta 43 milioni di domini registrati. La cessione forse arriva in un momento di transizione del Web (addirittura decretato morto da Chris Anderson) verso altre piattaforme chiuse (come i “walled garden” Facebook e Apple App Store).

Nel mercato dei domini Internet non c’è stata crisi nel 2009. I domini Internet sono saliti a quota 180 milioni (giugno 2009): tra i domini unici Web, VeriSign registra una crescita del 12%. Nel dettaglio, sono 183 milioni i domini registrati tra i top-level domains (TLDs). Le registrazioni di nuovi domini assegnano ancora lo scettro al popolare .com, seguito dai suffissi nazionali (.co.uk ga visto un rialzo del 18%, mentre .eu ha raggiunto i 3 milioni in tre anni; l’Italia con .it è quinta in Europa; il cinese .cn è il primo). Quarta si piazza .net.

GoDaddy è attraente per i private equity in quanto GoDaddy ha registrato nel 2009 tra i 750 e gli 800 milioni di dollari (solo di abbonamenti evendendo Web-site extra).
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore