GoGreener, la ”verde’ Terra secondo Lexmark

AziendeFormazioneManagementStampanti e perifericheWorkspace

Dalla collaborazione con Lifegate nasce il programma per coinvolgere le aziende in un comune progetto eco-sostenibile che porti alla creazione e tutela di aree boschive, oltre al risparmio energetico

Lexmark si riconosce nel motto “Print Less, Save More“, il che può sembrare un paradosso se pensiamo che il core business dell’azienda è da sempre legato a tutto ciò che riguarda la stampa su carta. Eppure basta guardare appena oltre per scoprire il senso di ciò che è più di uno slogan: “Print Less, Save More” significa trovare il modo per stampare in un modo intelligente che consenta di ridurre la produzione di carta, ottimizzare i costi e risparmiare energia, ovvero i pilastri di uno sviluppo eco-sostenibile.

In occasione della giornata mondiale della Terra Lexmark ha presentato il nuovo programma di sensibilizzazione e formazione GoGreener: obiettivo dichiarato la diffusione di una cultura della sostenibilità all’interno del circuito di clienti e partner, la cui attività quotidiana, in ottica green, può essere determinante anche dal punto di vista del contenimento dei costi.

Il programma è costituito da 5 diverse fasi che iniziano con l’esposizione ai responsabili aziendali dei vantaggi di una politica sostenibile in termini di riduzione dei costi e impatto ambientale, proseguono poi con il coinvolgimento dei dipendenti in incontri tematici su “Come la tecnologia può salvaguardare l’ambiente” in cui vengono fornite informazioni e indicazioni utili per la gestione ottimale dell’attività quotidiana. Grazie ad un apposito strumento si potrà anche calcolare l’impatto ambientale dei comportamenti di stampa abitualmente adottati in azienda. A questo segue la distribuzione di una Green Guide con i consigli d’uso per sfruttare al meglio le funzionalità “ecologiche” dei prodotti Lexmark. Il programma GoGreener si conclude con l’aggiornamento trimestrale, tramite invio di newsletter, di notizie e suggerimenti per continuare a lavorare secondo i principi di eco-sostenibilità per la riduzione di emissioni di Co2, consumo di carta ed energia.

Il programma è stato concepito in collaborazione con Lifegate, da sempre attenta alle tematiche ambientaliste; in questo senso l’evento di Lexmark è stato un esempio di attività a ImpattoZero: calcolato l’impatto ambientale dell’intero evento, dall’illuminazione alla stampa della documentazione, passando per le emissioni di Co2 prodotte dai mezzi di trasporto di quanti si sono recati all’evento stesso, Lexmark si è impegnata a riforestare zone boschive in Italia e nel mondo.

Le emissioni di Co2 delle sedi di Milano e Roma di Lexmark saranno inoltre assorbite attraverso la creazione di 47800 mq di foresta tropicale in Costa Rica e 14.500 mq di aree boschive nel Parco Naturale del Ticino.

ImpattoZero di Lifegate raccoglie, dal 2002, le indicazioni emerse dal protocollo di Kyoto e le attua in progetti concreti coinvolgendo già oltre 500 aziende, con 200 milioni di prodotti che riportano il marchio dell’progetto per una superficie boschiva tutelata complessiva di 16 milioni di metri quadri.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore