Google 2.0

Management

Dopo aver passato un colpo di spugna sui servizi mai decollati, Google propone a raffica nuovi servizi consumer, per migliorare l’esperienza Internet degli utenti online. Ha sfornato Google Latitude, per localizzare via satellitare gli amici abbonati al servizio; Gmail è ora disponibile offline e con più di una Inbox; Google Book Search è diventato Mobile e porta i libri sull’iPhone e sui cellulari; con Google Earth 5.0 si scende tra gli abissi, per osservare i fondali degli Oceani, e ora si può esplorare il pianeta come in una “macchina del tempo”

Google ha di recente sfrondato i rami secchi dal suo eco-sistema di applicazioni Web, cresciuto a dismisura negli ultimi anni, e poi si è rigettata nel mercato consumer con quattro carte vincenti: il nuovo Google Latitude, e i potenziati Gmail, Google Earth e Google Book Search.

Smessi i panni e alcune utopie da teenager, Google entra improvvisamente nell’età adulta. Dopo aver chiuso i battenti a Lively, l’anti Second life, ha tagliato, a partire da Catalog Search, Mashup Editor e il tool di social networking mobile (rivale di Twitter) Dodgeball.com, frutto di un’acquisizione del 2005.

Ma Google va oltre in questa pulizia anti-recessione: entro pochi mesi, verrà fatto il port del servizio di micro-blogging Jaiku verso Google App Engine; è poi stato deciso lo stop dello sviluppo del tool di ricerca online, Google Notebook; infine, cesserà il supporto agli upload a Google Video, che verserà i filmati in Youtube.

Google ha archiviato il 2008 con il predominio della ricerca online Usa, con il 69,5% delle ricerche statunitensi, in rialzo dell’8% sul 2007 (fonte: HitWise). Secondo Nielsen, Google ha registrato il 62.9 percento di share a dicembre, contro il 16.8 percento di Yahoo!, il 9.8 percento di Microsoft, il 4.1% di AOL (che usa i risultati di Google), e il 2.0% di Ask.com.

A questo punto, Google, riparte dal consumer: con Gbrowser, appena uscito dalla Beta; e servizi nuovi o già collaudati, per fidelizzare l’utenza 2.0 e ridare smalto all’eco-sistema Google nell’era di Facebook.

In attesa del debutto globale di Google Android (in arrivo anche in Italia).

L’ultima invenzione si chiama Google Latitude, e consente di scoprire in tempo reale la posizione esatta di amici e parenti in quanto e’ possibile tracciare la posizione geografica dei contatti tramite Google Maps. Latitude e’ stato pensato innanzitutto per gli smartphone su cui e’ gia’ disponibile il servizio delle mappe di Google.

L’ultima funzionalità di Gmail Labs per la Webmail di Google si chiama Multiple Inboxes. Gmail aggiunge più Inbox: la nuova opzione permette agli utenti di avere più di una Inbox, nel loro Gmail View di default.

Inoltre Google Book Search diventa Mobile, e si prepara a sfidare il prossimo e-book reader di Amazon, Kindle, e a Sony eReader: Shakespeare e Dickens si leggeranno su iPhone e Google Android.

Infine, Google ha aggiornato Google Earth 5. 0, che, dopo la terra e i cieli, esplora i fondali marini degli Oceani e ha introdotto la “macchina del tempo”.

Google ha ritrovato lo slancio consumer degli esordi, e non lascia tregua agli avversari, soprattutto nel Web 2.0 di oggi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore