Google abbandonerà i vecchi browser

ManagementMarketingNetwork
Fallisce l'acquisizione cinese di Opera

I vecchi browser sono insicuri, ma trionfano su Internet. Un’iniziativa di Google per convincere gli utenti a passare alla versione più aggiornata di Chrome, Firefox, Internet Explorer e Safari

Dal prossimo primo agosto Google darà l’addio al supporto dei browser troppo vecchi. Gli utenti di Internet Explorer 7 (IE7), Safari 3, Firefox 3.5 e predecessori non potranno più visualizzare al meglio, ma perderanno alcune funzionalità, quando si connetteranno a Gmail, Google Calendar, Talk, Docs e  Sites. Dunque, entro il primo agosto converrà loro aggiornarsi alle versioni più recenti. Lo ha scritto Google su un post sul proprio blog.

I vecchi browser, non aggiornati alle ultime versioni, rappresentano un problema per la sicurezza. E Google ne prende atto mettendo lo stop ai servizi Web per chi naviga con browser “vetusti” (per la velocità dell’era Internet). I browser vecchi non solo sono insicuri, me neanche abbastanza sofisticati per gestire le ultime tecnologie Web.

Dalle statistiche di StatCounter circa il 17% degli utenti online dovrà aggiornare il browser alla luce della decisione di Google. Dunque, dal primo agosto per chi vuole visitare i servizi Web di Google, converrà avere le versioni più moderne di Chrome, Firefox, Internet Explorer e Safari. Mozilla dovrà convincere 12 milioni di utenti di Firefox 3.5 a passare alle versioni successive. Secondo Microsoft l’11% usa ancora IE6.

Ma i browser antiquati spopolano soprattutto in Asia, dove circa il 34% dei cinesi adotta ancora IE6, il 22.3% dei sud coreani e l’11.6% dei vietnamiti.

Concorrenza fra browser
Concorrenza fra browser
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore