Google acquisisce Digisfera per rafforzare Street View

AcquisizioniAziende
Google acquisisce Digisfera per rafforzare Street View
1 9 Non ci sono commenti

Digisfera è una startup portoghese specializzata in fotografie a 360 gradi, fondata 5 anni fa ed ora finita nell’orbita di Google

Google acquista Digisfera per rafforzare il suo popolare servizio di mappe a 360 gradi, Google Street View. Digisfera è una startup portoghese specializzata in fotografie a 360 gradi, fondata 5 anni fa ed ora finita nell’orbita di Google. Con questa mossa, l’azienda di Mountain View risponde all’acquisizione di Mapsense da parte di Apple: segno che le mappe sono gli occhi delle self-driving cars nell’era delle auto connesse.

Google acquisisce Digisfera per rafforzare Street View
Google acquisisce Digisfera per rafforzare Street View

Su Google Street View da tempo è possibile andare non solo spasso per città e musei d’arte, ma anche a spasso nel tempo. Google ha perfino introdotto uno strumento stile macchina del tempo per tornare indietro negli anni nelle immagini a 360 gradi catturate da Street View, per seguire “l’evoluzione dei luoghi grazie a Street View, direttamente su Google Maps per desktop“.

Google acquisisce Digisfera per rafforzare Street View
Google acquisisce Digisfera per rafforzare Street View

Google Street View ha aggiunto mille destinazioni: è entrata nella città fantasma di Fukushima e si è addentrata nel Grand Canyon: l’utente vuole esplorare tutto, dalle sponde del fiume Colorado ai dirupi della South Kaibab Trail, dalla cattedrale di Siviglia alla Sirenetta di Copenhagen. Ma con Street View ci si inabissa nei fondali marini della Grande Barriera Corallina, si passeggia per Pompei, si esplora l’Amazzonia, si attraversano le Alpi della Svizzera a bordo di un trenino che marcia su una ferrovia patrimonio dell’UNESCO e molto altro ancora.

Un geologo italiano, che ha lanciato il progetto Trail me up, uno Street View per scalatori, per esplorare i grandi parchi degli Stati Uniti o dell’Africa, con mappe e fotografie a 360 gradi.

Dallo scorso dicembre Google permette agli utenti di partecipare a Street View Google: con questa mossa, il fai-da-te potrà espandere gli utilizzi del servizio di mappe. Questo è un esempio di Street View experience creato con foto panoramiche ottenute con uno smartphone Android (Nexus 4) e una fotocamera DSLR. Adesso chiunque può visitare in modalità Street View una località fotografata da un utente in vacanza. Con Street View, gli utenti possono integrare i viewer sui propri siti e costruire applicazioni utilizzando Google Maps API, grazie alle soluzioni per  sviluppatori. Le associazioni non-profit ambientaliste potranno in futuro documentare e promuovere i bellissimi luoghi che vogliono proteggere. Ma la “macchina del tempo” su Street View potrebbe dare una mano a giornalisti ed esperti che seguono l’evoluzione di posti come la “Terra dei Fuochi” o gli scavi di Pompei.

Esiste perfino una Street View a misura di gatti, la Cat Street View, ed una per esplorare le grotte italiane, dalle Grotte di Frasassi, nelle Marche, alla Grotta del Vento in Toscana.

Google Maps è stata aggiornata con la funzionalità opzionale Timeline che traccia la storia dei viaggi di un utente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore