Google acquista i satelliti di Skybox Imaging

AcquisizioniAziendeMarketing
Google acquisisce Skybox per migliorare le mappe
2 2 1 commento

Google ha speso 500 milioni di dollari per aggiudicarsi i satelliti di Skybox. Google Maps sfrutterà la tecnologia delle foto satellitari di Skybox Imaging

Google acquisisce per mezzo miliardo di dollari i satelliti di Skybox Imaging. La tecnologia delle foto satellitari verrà utilizzata per migliorare le Google Maps, ma il motore di ricerca di Mountain View ha progetti più ambiziosi: costruire una propria “flotta” di satelliti. Skybox Imaging è un’azienda, con cinque anni di vita, specializzata in foto satellitatri ad alta risoluzione. Da parte del colosso del Web si tratta della seconda acquisizione dell’anno in ambito aerospaziale, in precedenza Google si era aggiudicata i droni di Titan ad energia solare, per azzerare il divario digitale e portare Internet ovunque, anche nelle aree remote del mondo. In passato abbiamo parlato di Project Loon con palloni aerostatici Wi-Fi. Skybox ha 24 satelliti, ognuno in grado di offrire immagini accurate e aggiornate con dettagli ad altezza inferiore al metro.

I satelliti di Skybox forniranno immagini per il servizio di mappe online di  Google. Google, il primo motore di ricerca al mondo, ha dichiarato che la tecnologia di Skybox potrebbe essere usata per fornire accesso ad Internet laddove c’è Divario digitale e dare una mano in caso di disastri.

Google e Facebook si stanno sfidando nell’acquisizione di satellite e droni, per portare Internet nel mondo e incrementare il proprio business. Facebook ha presentato a MWC 2014 l’iniziativa Internet.org e ha acquisito Ascenta. Il social network di Menlo Park ha anche comprato l’azienda di Helsinki Pryte, la cui tecnologia permette agli utenti di smartphone di scaricare applicazioni usando tariffe temporanee di dati mobili, un servizio dedicato a chi viaggi in Paesi emergenti e vuole evitare il roaming ad alte tariffe.

Google acquisisce Skybox per migliorare le mappe
Google acquisisce Skybox per migliorare le mappe

L’accordo con Skybox è stato approvato da FCC, National Oceanic ed Atmospheric Administration. “Skybox e Google condividono qualcosa di più di un codice d’avviamento postale“, ha spiegato l’azienda in un blog post, “noi crediamo nell’informazione” e soprattutto in quella accurata geo-spaziale.

Skybox è composta da un team di 100 persone guidate dal Ceo Tom Ingersoll: “E’ lora di accelerare la nostra ambiziosa visione” ha concluso Skybox, i cui investitori sono Khosla Ventures, Bessemer Venture Partners, Canaan Partners e Norwest Venture Partners.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore