Google acquista Motorola Mobility

AcquisizioniAziendeDispositivi mobiliMarketingMobile OsMobility
Larry Page, Ceo di Google, investe in Calico, azienda di salute e benessere

Operazione da 12.5 miliardi di dollari: Google acquisisce Motorola per rafforzare Android

Google acquisisce Motorola Mobility per 12.5 miliardi di dollari. Per il vendor del primo sistema operativo per smartphone si tratta di un’operazione significativa: è la più grossa acquisizione di Google e rafforza il produttore di Android nei brevetti nel Mobile. Inoltre Google, da produttore di software e servizi, diventa anche vendor di hardware: sia per il mercato smartphone che tablet, visto che Motorola produce non solo i Droid, ma anche lo Xoom.

Gli azionisti di Motorolaotterranno 40 dollari in contanti, con un premio del 63% sul prezzo di chiusura di venerdì 12 agosto. Google deteneva oltre 30 miliardi di dollari cash. Con questa mossa Google guadagna oltre 17.000 brevetti per difendere Android dalle accuse di Apple (che settimana scorsa aveva ottenuto la messa al bando dei Galaxy Tab in Europa).

Google anticipa Microsoft, che da vendor di software mira ad acquisire Nokia per sfidare meglio Apple, che vende prodotti integrati (software e hardware con il suo brand). Apple è diventata settimana scorsa l’azienda a maggior valore a Wall Street. A questo punto Samsung e HTC, i più grandi vendor di Android insieme a Motorola, saranno tentati dal diversificare, sfruttando la piattaforma di Microsoft, per meglio competere contro Google-Motorola.

Tuttavia i vendor Android supportano l’iniziativa di Google: da Samsung ad Htc, da Sony Ericsson a LG, in quanto l’acquisizione di Motorola, con quel ricchissimo portafoglio brevetti wireless, rafforza l’intero ecosistema Android. A questo punto la palla passa a Microsoft, sempre più tentata dal gran passo con Nokia.

Secondo Gartner le vendite di Android sono salite al 43.3%, mentre Apple detiene il 18.2<5. I Motorola Droid sono molto popolari nel mercato Usa. In un blog posting datato 3 agosto Google ha accusato Apple, Microsoft e Oracle di usare i brevetti come armi ostili in una campagna orchestrata contro Android. Ma ora Google può aggiungre un portafoglio di 17 mila brevetti ai suoi 754.

L’acquisizione metterà di nuovo Google al centro degli scrutini Antitrust.

Dì la tua in Blog Café: Arriva settembre: il dopo Google-Motorola, Hp senza pc, Steve Jobs dimissionario…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore