Google aggiorna Google Cloud Platform

CloudCloud ManagementManagementMarketingNetwork
Google Cloud Platform si aggiorna. Google Now sbarca su desktop

Google aggiorna Google Cloud Platform guarda alle startup che cercano un ambiente cloud hosting con funzionalità chiave e prezzi aggressivi

Google aggiorna Cloud Platform, tagliando i prezzi dei servizi cloud. Google rinnova Google Cloud Platform guarda alle startup che cercano un ambiente  cloud hosting con funzionalità chiave e prezzi aggressivi. La nuvola di Google diventa più attraente per le aziende “cloud-first”, finora interessate alle offerte di Amazon, pronte a bypassare l’infrastruttura on-premise: il costo per Gigabyte virtuale cala a 0,026 dollari di base, rispetto agli 0,037 dollari per Gigabyte di Amazon. Il taglio dei prezzi è notevole: il cloud storage di Google è ridotto del 68%, la potenza di computing “on-demand” costa il 32% in meno e l’analitica Big Query si utilizza risparmiando l’85% . Barak Regev, a capo delle vendite di Enterprise Cloud Platform di Google per l’Europa, commenta così i mega sconti: “Abbiamo provato a semplificare, per prende molte decisioni per agevolare e facilitare gli scenari per gli sviluppatori e i business manager“.

Secondo Barak Regev, l’approccio basato sulle startup può aiutare Google a competere coi rivali ed incontrare le necessità dei nuovi business nell’entrare nel mercato: “Google è un grande investitore nella tecnologia dei data centre e sappiamo qual è l’andamento dei prezzi di hard disk, memoria e processori, abbiamo capito che era l’ora di resettare il modello dei prezzi” ha spiegato.

Google ha anche introdotto Cloud DNS, che, abilitando i clienti a gestire sia i loro sistemi di nomi a dominio che le configurazioni da virtual networking da un punto di controllo singolo, è un tool creato per aiutare gli utenti a collegare le loro infrastrutture on-premise con il cloud di Google; ma Regev ammette che Google è ancora distante da VMware su questi temi.

Inoltre Google Now sbarca su desktop: gli update consentiranno di ricevere aggiornamenti su sport, traffico, previsioni meteo e appuntamenti direttamente nella finestra di Chrome in cui stiamo lavorando. Google Now è in grado di imparare dagli interessi e dalle abitudini degli utenti, in modo tale da offrirgli informazioni utili a seconda del contesto. Se l’utente ha effettuato il login con il proprio account Google nel browser, l‘icona a forma di campanella s’accende di giallo nella barra delle notifiche su Windows o nei Menù su Mac. Google Now è disattivabile per chi preferisce tutelare la privacy. Google Now su desktop vuole promuovere la diffusione dell’uso di Chrome e Gmail.

Secondo Net Applications, emerge che da desktop Internet Explorer, trainato da IE11, sfiora il 60% di market share (a novembre 2013 deteneva la quota di mercato del 58,36%), contro il 18,70% di Firefox, il 18,54% di Chrome, Safari (5,90%) e Opera (1,39%).

Google Cloud Platform si aggiorna. Google Now sbarca su desktop
Google Cloud Platform si aggiorna. Google Now sbarca su desktop
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore