Google aggiorna la privacy

NetworkProvider e servizi Internet

Il regolamento sulla riservatezza verrà rinfrescato, ma inciampa su nuove critiche

Google vuole rinnovare il regolamento sulla privacy, ma rimangono numerose le critiche al trattamento dei dati personali effettuato dal motore di ricerca. Innanzitutto, i critici si lamentano dell’assenza di limiti temporali all’archiviazione; inoltre non c’è chiarezza sul trattamento dei dati sensibili da parte della galassia dei siti Partner di Google. È elevato il rischio della creazione di profili individuali superdettagliati, grazie all’evoluzione di servizi gratuiti che vanno dal desktop search, alla Web mail, al mapping satellitare al WiFi. Quindi, benvenga lo sforzo di Google di rilasciare la nuova policy, ma il motore di ricerca deve puntare ancora su trasparenza e sull’implementazione di tutele reali della privacy degli utenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore