Google, Amazon e Facebook: brand credibili per fondare una banca

AziendeFinanziamenti
Google, Amazon e Facebook: brand credibili per fondare una banca

Se Google, Amazon e Facebook aprissero una banca o offrissero servizi bancari, riscuoterebbero successo immediato. Lo riporta un sondaggio di Accenture: quattro italiani su 10 cambierebbero istituto bancario

Silicon Valley (ma non solo) vuol dire fiducia. Oggi le banche sono in parte screditate dal credit crunch e dai salvataggi bancari, e hanno eroso il loro capitale di fiducia: tuttavia sono necessarie per far girare l’economia, per prestare soldi ad aziende e consumatori, per accendere un mutuo eccetera.

Google, Amazon e Facebook: brand credibili per fondare una banca
Google, Amazon e Facebook: brand credibili per fondare una banca

Se Google, Amazon e Facebook aprissero una banca o offrissero servizi bancari, riscuoterebbero successo immediato. Secondo Accenture, questi brand godono di una credibilità tale che potrebbero perfino fondare una banca. Un terzo dei clienti globali di banche e assicurazioni, sarebbero disposti a passare a Google, Amazon e Facebook, se queste aziende decidessero un giorno di offrire servizi finanziari.

La ricerca di Accenture è stata condotta intervistando 32.715 persone in 18 Paesi. Dal sondaggio emerge che cresce e si diffonde la domanda consumer per banche ed assicurazioni più tecnologiche, con servizi robotizzati, sempre più automatizzati, con software basati su intelligenza artificiale (AI) e sempre meno intervento umano.

In Brasile il 50% degli intervistati è pronto a effettuare il passaggio. In Indonesia ed Italia, rispettivamente il 47% e il 42%, è disponibile allo switch. In Italia, dopo la crisi di Mps e Banca Etruria.

Apple, Microsoft, Netflix sono i marchi più amati negli USA, secondo lo studio The Love Index 2016, pubblicato da Accenture Interactive e Fjord, la unit specializzata in service design e innovation. Nella classifica, a tallonare i primi della classe sono i brand: Samsung, Sony, Google, Amazon, Fitbit, Facebook e Walmart. Le aziende sono le più gettonate grazie alla customer experience innovativa, ai nuovi standard di interazione con i consumatori, alle “aspettative liquide”, per aver saputo elevare le loro aspettative nei confronti di prodotti e servizi in maniera trasversale, impattando di fatto tutti i settori industriali.

Le nostre ricerche hanno individuato cinque dimensioni – Fun, Relevant, Engaging, Social e Helpful – che caratterizzano le esperienze con i brand” ha spiegato Ashley Benigno Group Director, Fjord Milano. “Si tratta di caratteristiche che le persone cercano nelle loro relazioni interpersonali e che applicano, in maniera spontanea, anche alle interazioni con i brand. Considerando questi aspetti, il Love Index è in grado di spiegare perché le persone amano un brand e cosa possono fare le aziende per aumentare e rafforzare questo amore”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore