Google Android perde il Bluetooth, ma svela Android Market

Mobility

L’anti iPhone con piattaforma aperta dovrebbe arrivare sul mercato verso Natale con Android Market, un rivale di App Store di Apple

Google Android perde qualche pezzo (il Bluetooth), ma toglie i veli al suo store online Android Market. Lo rivela l’ Android Developers Blog . Gli utenti della piattaforma aperta Google Android potranno ottenere applicazioni sui propri dispositivi attraverso Android Market, un rivale di Apple App Store per iPhone. Gli utenti potranno scaricare, eventualmente comprare e installare gli applicativi direttamente sugli smartphone equipaggiati con la piattaforma aperta Google Android. Il procedimento per gli sviluppatori assomiglierà al funzionamento di YouTube: i fornitori di contenuti potranno registrarsi sul sito, uploadare e quindi pubblicare. Da App Store di Apple iPhone sono stati scaricati 60 milioni di programmi dallo scorso 11 luglio (fonte: InformationWeek ).

Mentre in Usa è stata un’estate calda per l’iPhone, a causa dell’ammissione da parte di Steve Jobs del controllo a distanza del Melafonino (dentro lo smartphone ci sarebbe un meccanismo, detto Kill switch, per rimuovere i software indesiderati, mettendo a rischio la privacy degli utenti), ferve l’attesa per il GPhone, la piattaforma aperta per la telefonia mobile di Google. L’anti iPhone promette di essere un sistema aperto, un sistema operativo open source, dove tutti i servizi sono creati da sviluppatori indipendenti e distribuiti gratuitamente. Il Google-fonino ha già ottenuto il via libera dall’Authority Usa, anche se la data del debutto non è ancora nota: si parla di settembre da T-Mobile (gossip non confermato), ottobre (New York Times), novembre o forse, secondo voci più accreditate, dopo Natale.

Però a deludere sarebbe il fatto che Google Android stia perdendo i pezzi: Google ha rilasciato il primo set di Api, ma non supporta la connessione wireless. L’assenza del supporto al Bluetooth sarebbe dovuto ai tempi stretti di sviluppo, e la lacuna verrà probabilmente colmata nella versione 2.0 di Google Android, la prossima.

Leggi anche: Google Android, premiati i vincitori del concorso

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore