Google apre ancor di più alla pubblicità

NetworkProvider e servizi Internet

Secondo gli esperti del motore di ricerca, cresce l’interesse degli
inserzionisti per la pubblicità su Internet. Per aumentare il fatturato
non più annunci di solo testo, ma banner, leaderboard, skyscraper.

Google, il notissimo motore di ricerca, sta per entrare in Borsa. In questi casi tutti cercano di rendere più appetibile il proprio titolo, con programmi che, presumibilmente, aumenteranno il fatturato. E, di conseguenza, aumenteranno i dividendi degli azionisti. Nel 2003 il guadagno lordo dell’azienda è stato di 961.9 milioni di dollari, il profitto di 105.6 milioni. E’ il terzo anno consecutivo che Google genera notevoli profitti e la tendenza non si ferma. Nell’ultimo trimestre la raccolta pubblicitaria è stata di 389.6 milioni di dollari con un utile netto di 64 milioni. Le vendite effettuate grazie alla pubblicità su Google hanno raggiunto l’anno passato 1.6 miliardi di dollari. Secondo gli analisti di Jupiter Research, quest’anno raggiungeranno i 2.1 miliardi. Addirittura prevedono un volume d’affari di 4.3 miliardi, sempre di dollari, entro il 2008. Tali risultati saranno raggiunti anche grazie alla decisione della società di aprire maggiormente alla pubblicità. Finora Google accettava esclusivamente annunci di solo testo. D’ora in avanti accetterà anche annunci con fotografie. Allo scopo ha predisposto un programma che comprende banner, skyscraper, leaderboard, e rettangolo medio. In ogni caso ogni formato non peserà più di 50 Kb, per non rallentare il caricamento della pagina web che lo contiene.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore