Google Book Search, il Patteggiamento alle battute finali

Autorità e normativeNormativa

L’ultima audizione vede in azione il giudice Denny Chin e Google al tribunale di New York. Ecco la storia del Settlement, da Google Print a Book Search

Il giudice Denny Chin ieri ha detto che vuole prima ascoltare e fare alcune domande su Google Book Search per capire e inquadrare la portata della sua decisione nel mercato mondiale dell’editoria.

Il Patteggiamento, se avrà il via libera del giudice, cambierà il mercato dei libri online, ma avrà un impatto anche nella normativa del copyright.

Nel dicembre 2004 Google annuncia Google Print, l’idea di “bibvlioteca universale” online che poi diventerà Google Book Search.

Nel settembre 2005 Authors Guild e American Association of Publishers fanno causa a Google, che ha passato allo scanner migliaia di libri coperti dal copyright.

il 28 ottobre 2008 Google propone la prima versione del Patteggiamento (125 milion i di dollari:60 dollari

forfaittari a titolo) per chiudere la causa e offrire un business model e una forma di monetizzazione a Google Book Search ed editori.

Ad aprile 2009 il giudice Chin estende la deadline per il settlement.

Lo scorso settembre il Dipartimento di giustizia ha respinto il Patteggiamento, che a novembre è stato modificato in una seconda versione (per i “libri orfani”).

A febbraio il Dipartimento di Giustizia Usa ha sollevato ancora alcuni dubbi (anche l’ Aie ha espresso le sue forti perplessità).

Ora il Patteggiamento sembra avviarsi alle battute finali: l ‘accordo serve a mettere la parola fine alla class-action tra Google e gli editori Usa: servirà anche a permettere a Google di rendere accessibili milioni di libri online, attraverso Google Editions (libreria online da cui vendere e-books).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore