Google Book Search, le Università contro l’accordo con editori

Autorità e normativeNormativa

Il patteggiamento, firmato da Google, Association of American Publishers e Authors Guild, è sotto scrutinio del Dipartimento di Giustizia. Ora l’università di Oxford fa pressione sul Congresso Usa in merito ai libri “orfani”

Il patteggiamento tra editori (Siae italiana compresa) e Google Book Search stava per andare in porto, quando è intervenuto l’ Antitrust Usa . Il Dipartimento di Giustizia e vari regolatori nazionali hanno messo al microscopio l’accordo al centro Google Book Search, per mettere la parola fine alla class-action e permettere a Google di mettere milioni di libri online.

Ma a osteggiare il patteggiamento, firmato da Google, Association of American Publishers e Authors Guild, c’è ancjhe la Oxford University Press p reoccupèata per i cosiddetti libri orfani, sui quali cioè nessuno reclama i diritti e che finirebbero, ipso facto, sotto il monopolio di Google. Anche Harvard University teme un simile scenario. Lo riporta il Financial Times .

Il patteggiamento degli editori con Google Book Search consiste in una transazione in cui Google pagherà un copyright forfaittario di 60 dollari per ogni titolo digitalizzato. L’ accordo – siglato a conclusione della vertenza giudiziaria nata nel 2004 in relazione a una massiccia attivita’ di digitalizzazione di opere

letterarie realizzata da Google incollaborazione con una serie di

biblioteche americane – e’ stato presentato alla Corte del Distretto di New

York il 28 ottobre 2008.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore