Google Chrome Os contro Microsoft Gazelle: il browser come sistema operativo

Management

La prossima guerra dei browser sarà in realtà la guerra dei sistemi operativi. Perché Google ha sfoderato Google Chrome Operating System, basato su Linux, e pronto a sbarcare sui netbook dalla seconda metà del 2010; invece Microsoft ha annunciato che tra un mese svelerà Gazelle, un progetto di browser come OS. Secondo Web HitsLink, Windows detiene oltre l’80% del mercato dei sistemi operativi, mentre Mac Os X di Apple circa il 10% (Xp da solo il 96% del mercato netbook, contro il 4% di Linux sui netbook e in totale l’1% del mercato desktop). I browser diventano il sistema operativo: che fine farà il Pc? O meglio: il computer sarà ancora Personal?

Il Pc era (e ancora è) il vostro Personal computer. Il computer personale, il vostro desktop, con il sistema operativo che avete scelto, i vostri software, il vostro browser preferito con la vostra history (privata e personale), i download effettuati da voi, le vostre applicazioni, i vostri file e i vostri client.

Ma qualcosa bolle in pentola: Google da tempo afferma che il browser sarà il Pc, e oggi è andata oltre: ha presentato Google Chrome Operating System , un sistema operativo open source, basato su kernel Linux, che dalla seconda metà del 2010 salità sui netbook e darà l’assalto a Windows.

Si parte dai netbook, ma per arrivare ai sistemi con chip Arm e x86, notebook e desktop, per lavorare con l’eco-sistema della BigG, formato da Gmail, Calendar, Google Apps e l’ufficio sul Web (anti Office) di Google Docs.

Alla recente conferenza Google I/O 2009 a San Francisco, dedicata agli sviluppatori, il Ceo di Google Eric Schmid t ha già illustrato lo spostamento dal sistema operativo al browser. Insomma, in futuro il browser sarà il nostro computer.

A questa filosofia, Microsoft sta per dare la sua risposta: Gazelle, definito “il browser come sistema operativo e che verrà svelato fra circa un mese in occassione dello Usenix Security Symposium di Montreal, in Canada.

Google Chrome OS girerà su sistemi dotati di processor i x86 e ARM e nel suo cuore batterà il kernel di Linux. I browser-OS (Microsoft Gazelle o Google Chrome sistema operativo) saranno dedicati a chi non vuole sapere di boot lunghi, ma vuole solo controllare l ‘e-mail velocemente, accedere rapidamente ai dati del Web 2.0 o delle offerte Saas (software as a service e cloud computing), a chi non si ricorda mai il back up e rischia di perdere tutti i file. A chi preferisce il computer su una nuvola, delegato a Google o Microsoft, senza avere niente di personale. Neppure il proprio Pc. Perché la vita (il social network, gli amici, il mondo virtuale) in fondo sono già tutti in

Rete. Online, e sempre meno nella Real Life di tutti i giorni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore