Google compra Lumedyne, Apple acquista Metaio

AcquisizioniAziende
Google compra Lumedyne, Apple acquista Metaio
1 0 Non ci sono commenti

Google fa shopping nel settore sensori (anche per le self-driving cars e robotica). Invece Apple fa compere in quello dell’Augmented Reality (AR), ideale per l’Automotive

Tempo di shopping anche per Google e Apple. Il motore di ricerca di Mountain View avrebbe acquisito Lumedyne, mentre l’azienda di Cupertino compra Metaio: Google fa acquisti nel settore sensori, mentre Apple in quello dell’Augmented Reality (AR).

Google compra Lumedyne, Apple acquista Metaio
Google compra Lumedyne, Apple acquista Metaio

Google avrebbe speso 85 milioni di dollari per acquisire Lumedyne, azienda specializzata in sensori micro-electromechanical systems (MEMS) ed accelerometri, creati in laboratori della Marina americana, ideali per le self-driving cars e la robotica. Brad Chisum e Richard Waters ha fondato Lumedyne nel 2006 sotto il nome Omega Sensors, basato sul lavoro di Waters svolto mentre era dipendente da Space e Naval Warfare Systems Center, o SPAWAR, di San Diego. L’azienda ha prodotto un accelerometro ottico, un vibration energy harvester e un sensor inerziale “Time Domain Switched”.

Apple ha acquisito Metaio, produttore tedesco di software per l’Augented Reality (AR). I termini finanziari dell’acquisizione non sono stati resi noti. Metaio mixa l’immaginario del mondo reale con elementi generati dal computer, muovendo presentazioni video. Il software di Augmented Reality diMetaio è usato in applicazioni nel retail, nei mercati industriale ed automotive.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore