Google delude Wall Street

AziendeMarketingMercati e Finanza
Trimestrale di Google positiva (Larry Page, Ceo di Google, con i Google Glass)

La trimestrale di Google è sottotono, con profitti e fatturato inferiori alle attese. Pesano le perdite di Motorola Mobility: cessione dei set-top-box in vista

La buona notizia è che il Ceo e co-fondatore Larry Page ha ritrovato la voce, ed riapparso in pubblico dopo quattro mesi di lontananza dalla scena pubblica. La notizia meno buona riguarda i risultati di Google, che ha archiviato il terzo trimestre registrando profitti e fatturato sotto le attese degli analisti: utili pari a 9.03 dollari per azione su un fatturato di 11.5 miliardi di dollari. Profitti a quota 2.18 miliardi di dollari sono inferiori del 20% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso; a pesare sugli utili è l’unità di Motorola Mobility, acquisita da Google per 12.5 miliardi di dollari, e che ha generato perdite per 151milioni di dollari. Motorola Mobility ha già tagliato 4 mila posti di lavoro, oltre ad aver chiuso un terzo dei  94 uffici nel mondo: si dice che stia valutando l’ipotesi di vendere Motorola Home, l’unità dei set-top cable box, per oltre 3 miliardi di dollari.

Android, che domina nel mercato Mobile, è destinato a generare 2.5 miliardi di dollari entro quest’anno (Asymco osserva che è solo il 2.5% di quanto fattura Apple iPhone nel 2012).

cost-per-click, ciò che gli inserzionisti pagano ogni volta in cui un utente clicca su una pubblicità, sono scesi del 15% , mentre i costi di acquisizione traffico (ciò che Google paga agli  affiliati e ad altri siti per attirare utenti ai sui siti) sono cresciuti del 25% a 2.77 miliardi di dollari.

Il titolo di Google perde il 9%, dopo un rialzo imponente nel corso dell’estate, fino a toccare il record di 774.38 dollari. Dall’inizio dell’anno fino a ieri le azioni di Google hanno messo a segno un balzo del 17%. Google è soto pressione Antitrust: la Federal Trade Commission (FTC) potrebbe muoversi contro Google negli USA, secondo indiscrezioni riportare da Reuters, mentre i Garanti Privacy d’Europa chiede al motore di ricerca più trasparenza nelle polici privacy. Il search engine è nel mirino dei regolatori, dall’Europa agli Stati Uniti. In questo scenario, gli analisti si chiedono se il titolo di Google possa ancora impennarsi, e per quanto a lungo. Il report della trimestrale è stato rilasciato in anticipo sull’ora stabilita da Google, causando problemi al Nasdaq.

android_2

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore