Google e Apple si contendono i brevetti di InterDigital

AcquisizioniAziendeMarketingMobile OsMobility
Apple contro Htc

Si riaccende la guerra dei brevetti che vede contrapposte Apple e Google. InterDigital è valutata 3.37 miliardi di dollari

Google, reduce dalla cocente sconfitta nell’asta dei brevetti Nortel,  avrebbe inividuato la prossima preda in Interdigital, società con sede in Pennsylvania che realizza tecnologia wireless. Google sarebbe dunque in fase avanzata di trattative per acquisire i brevetti di InterDigital, azienda valutata 3.37 miliardi di dollari. Ma ancora una volta potrebbe essere costretta ad incrociare le spade con Apple, dopo che Apple ha alzato il tiro contro il vendor Android, Htc. Eric Schmidt ha promesso che Google andrà in soccorso di Android e Htc, per dimostrare che l’azienda taiwanese non viola i due brevetti iPhone.

Apple, dopo aver speso 2.6 miliardi di dollari per acquisire l’asset di Nortel da 6 mila brevetti (insieme a Microsoft e Rim), vorrebbe mettere le mani anche su InterDigital.

La “guerra dei brevetti” è rovente. Sul fronte Android, Apple ha presoi di mira Htc (in cui ha vinto il primo round, ma si attende il giudizio finale), Motorola e soprattutto l’ex partner Samsung. Apple ha però perso un’onerosa disputa con Nokia, a cui ora deve grare le royalties. Ma Google non deve solo difendere Android dalle grinfie di Apple. A minacciare Android sono anche 44 brevetti Java detenuti da Oracle. E già oggi Android frutta a Microsoft, per via di accordi di brevetto, ben più di Windows Phone. La sfida per InterDigital è dunque più che simbolica del clima ad alta tensione che si respira nel mercato smartphone, dove Android ha quasi il doppio di market share di iPhone. Android vende circa mezzo milione di dispositivi al giorno.

Apple contro Htc: scende in campo Google
Apple contro Htc: scende in campo Google
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore