Google e Microsoft, il braccio di ferro Antitrust continua

Aziende

La BigG potrebbe non accontentarsi dei cambiamenti nella ricerca desktop di
Windows Vista

La vittoria antitrust di Google, potrebbe aver galvanizzato il motore di ricerca, tanto da richiedere un’estensione delle indagini sulla concorrenza. Ma forse Google ha scoperto che la sua potrebbe essere una vittoria di Pirro. Entro la fine del 2007 sono in arrivo alcune modifiche per il sistema operativo Windows Vista di Microsoft, riguardanti la selezione da parte degli utenti del sistema di ricerca preferito (Desktop search piuttosto che Instant search di Vista). Tutto nasce da una denuncia da parte di Google all’autorità americana garante della concorrenza. Microsoft ha ammesso che si aspetta un’estensione delle richieste antitrust da parte di Google. La BigG avrebbe chiesto alla divisione antitrust del Dipartimento di giustizia Usa di non fermarsi qui, ma andare oltre. Cosa vuole Google da Microsoft? Secondo Microsoft Watch , Google vuole una data certa del rilascio del Windows Vista Service Pack (SP) 1 (il service pack che apporterà le modifiche); e un altro paio di richieste: ma soprattutto Google vuole chiarezza. Le motivazioni di Google in Pdf , quelle di Microsoft sono qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore