Google e Microsoft, la sfida continua

Aziende

Il motore di ricerca più famoso e il gigante del software starebbero per
sfidarsi, ognuno nel campo dell’altro. Microsoft annuncia 40 miliardi di dollari di investimenti in ricerca e sviluppo.

Gli hanno dato il nome di Puffin, quel simpatico uccello noto anche come Pulcinella di mare, ed è un software a cui Google sta lavorando, per rendere più semplice la ricerca tra le informazioni contenute nei computer sui quali gira Windows. Contemporaneamente Microsoft sta sviluppando un proprio motore di ricerca, da includere in Longhorn, la versione di Windows che dovrebbe essere disponibile dall’inizio del 2007. Longhorn erano anche i bovini dalle grandi corna che percorrevano le piste del Texas. Riguardo a questa sfida, tuttavia i più accreditati analisti consigliano la cautela. Gli stessi interessati, come d’altra parte accade sempre, smentiscono di voler entrare in diretta concorrenza. Bill Gross, presidente di Ideallab e fondatore di X1 Technologies, tool di ricerca per Windows e sviluppatore di Lotus Magellan, afferma che, forse, non si tratta di un vero e proprio scontro; Microsoft vuole proteggere il sistema operativo e il controllo dei desktop, Google, invece, cerca di implementare, nei desktop, la protezione del suo sistema di inserzioni pubblicitarie. Nel frattempo, il capo di Microsoft, Bill Gates, ha annunciato di voler destinare ben 40 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo nei prossimi sei anni. A trarne beneficio, soprattutto i Web service, ma anche Visual Studio, Rfid, Tablet Pc, Infopath, Speech server. L’obiettivo della multinazionale è cercare di rendere meno costosi i processi di business delle aziende.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore