Google First Click, il bug ha il sapore della gaffe

Management

Il Wall Street Journal di Rupert Murdoch è leggibile ben oltre i cinque clic gratuiti, tramite un banale copia e incolla

Google First Click aveva come scopo quello di rendere il Wall Street Journal e i siti di news al riparo della “lettura pirata”, ma qualcosa sembra essere andato non nel verso giusto. E ha il sapore della gaffe.

Google First Click potrebbe essere inciampato in un debutto test con bug. Il Wall Street Journal sarebbe, infatti, risultato leggibile ben oltre i cinque clic gratuiti, prima di passare alla registrazione e alla lettura a pagamento; il tutto tramite un banale copia e incolla.

Rimane il fatto che i Webmaster e gli sviluppatori del sito del Wall Street Journal di Rupert Murdoch, potrebbero proteggere meglio il loro sito a pagamento, con una accorta gestione dei cookie.

Google ha proposto agli editori il programma First Click Free , per mettere dei limiti alla consultazione gratuita delle news sull’aggregatore di Google. Solo cinque click gratis, il resto sarà a pagamento, previa registrazione.Google, in audizione con Ftc, ha spiegato che Google News non è un ladro di contenuti, come accusa Murdoch, bensì ha indirizzato 4 miliardi di click ai siti di news, che, tradotti in termini di pubblicità, non è poco. Anche perché, senza Google, il Wsj perderebbe un quarto dei lettori .

Anche l’A ntitrust italiano (che sta indagando su Google News, dopo la denuncia della Fieg) guarda con favore al nuovo servizio di Google.

Leggi lo SPECIALE: Google News e Books: Google apre agli editori

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore