Google guarda alla Cina

NetworkProvider e servizi Internet

Il motore di ricerca non teme la censura. Apre a Shanghai

Google inagura un nuovo ufficio nel cuore della Cina a Shanghai. L’oriente non attira soltanto produttori di hardware, computer o processori, ma anche media e Internet company. Google, il cui servizio di news in Cina ha subìto diversi casi di censura, non si arrende. E formerà quanto prima una squadra locale per vendere spazi pubblicitari alle aziende cinesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore