Google Helpouts per chattare a pagamento con gli esperti

AziendeMarketing
Google Helpouts offre lezioni private a pagamento, mettendo in contatto gli utenti di Google+ con gli esperti
6 0 Non ci sono commenti

Google lancia Helpouts, un nuovo servizio, legato a Google+ Hangouts, per offrire lezioni private di computer o fitness via video chat. Con sessioni di didattica a pagamento, Google esplora la nuova frontiera dell’e-learning

Google lancia Helpouts, un nuovo servizio di Google+ Hangouts per chattare a pagamento con gli esperti e i consulenti. Se desiderate lezioni private di alcune materie, potrete avere videochat con sessioni di didattica one-on-one con esperti e consulenti delle materie più disparate: “Per ottenere aiuto reale da persone reali in tempo reale“. Per ora Google conta su mille partner, che spaziano dal computer al fitness alla moda.

Google Helpouts connette le persone con esperti che possono aiutarli ad imparare a suonare uno strumento, a truccarsi o a sistemare problemi al computer. Per le consulenze mediche, Google cercherà di assicurarsi le credenziali dei medici. Gli hangouts su Google+ si trasformeranno in un centro di assistenza remota universale.

Le consulenze video one-on-one, gratuite o a pagamento, diventano la nuova frontiera dell’e-learning: le sessioni potranno essere brevi o lunghe, a seconda di prezzo ed esigenze.

La video-consulenza espande la ricerca online di Google, che finora redirigeva gli utenti sulle pagine Web più appropriate, ed ora offrirà lezioni private dagli esperti del settore.

L’utente può cercare e navigare su un numero di argomenti sul marketplace e connettersi con un esperto – o un Helpout provider – per configurare una sessione one-on-one su Google+ Hangout. Gli utenti possono scegliere i fornitor in base alla disponibilità, prezzo, giutizi, recensioni o qualifiche. I provider, di cui verrà vagliato il curriculum e il background per essere ammesso almarketplace, decideranno il prezzo di ogni sessione: potranno essere lezioni gratuite, con tariffa al minuto o flat. Gli esperti potranno essere individui (liberi professionisti) o brand (come Sephora, Weight Watchers o Rosetta Stone).

Google, pur essendo il primo motore di ricerca al mondo, sente la pressione di Facebook: il social network più popolare permette agli amici di ricevere  raccomandazioni e suggerimenti in tema di film al cinema, ristoranti, musica, letture di libri eccetera. Adesso Google+ sfida Facebook nella video-consulenza con gli esperti di ogni settore: Helpouts “apre le porte al mondo dell’informazione“.

Google Helpouts offre lezioni private a pagamento, mettendo in contatto gli utenti di Google+ con gli esperti
Google Helpouts offre lezioni private a pagamento, mettendo in contatto gli utenti di Google+ con gli esperti
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore