Google lancia Cloud SQL e sfida la nuvola di Oracle

CloudManagementMarketingNetwork
Le tendenze digitali secondo Accenture

Nasce Google Cloud SQL. Il motore di ricerca lancia il guanto ad Oracle con un database fra le nuvole del cloud computing

Ma la  pioniera del mercato Saas (software as a service), Google lancia Google Cloud SQL, il database fra le nuvole. Il database nel cloud è stato creato in risposta alle richieste degli utenti, visto che l’App Engine più richiesta permetteva di sviluppare in modo semplice applicazioni tradizionali per database.

Google Cloud SQL porta molti vantaggi alla comunità App Engine: non serve mantenimento o amministrazione (è Google che gestisce il database per voi); elevata affidabilità e disponibilità (i vostri dati sono replicati in sincronia con molteplici data center); problemi di macchina, rack e data center sono gestiti in automatico per minimizzare l’impatto end-user; familiarità con l’ambiente del database MySQL con il supporto JDBC (per le applicazioni App Engine basate su Java) e supporto a DB-API (per le applicazioni App Engine basate su Python); user interface completa per amministrare il databases; integrazione semplice e potente con Google App Engine. Il servizio include le funzionalità di import e export dal database.

Arriva Google Clod Sql
Arriva Google Cloud Sql

La mossa di Google è una risposta a quelle di Oracle. All’Oracle Open World il colosso di Larry Ellison ha abbracciato il cloud computing per trainare la crescita senza dover effettuare altre mega-acquisizioni. Il secondo colosso del software punta sulle vendite hardwaree sulla nuvola di servizi per crescere. Oracle infatti vuole far fruttare l’acquisizione da 7,4 miliardi di dollari di Sun Microsystems. Dopo aver acquisito 70 aziende spendendo più di 40 miliardi di dollari, per il Ceo di Oracle, Larry Ellison, è una svolta. Oracle ha lanciato anche il Web 2.0, Oracle Social Network.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore