Google mette in cantiere l’OS unificato Fuchsia

Sistemi OperativiWorkspace
Google mette in cantiere l'OS unificato Fuchsia
0 1 Non ci sono commenti

Il nuovo sistema operativo Fuchsia, destinato ad affiancare Android nel Mobile e Chrome OS sui laptop cloud, sarebbe il sistema operativo unificato di Google, in grado cioè di girare su tutte le piattaforme e dispositivi

La risposta di Google a Windows 10 potrebbe essere l’OS unificato Fuchsia.

Il nuovo sistema operativo, destinato ad affiancare Android nel Mobile e Chrome OS sui laptop cloud, sarebbe il sistema operativo unificato di Mountain View, in grado cioè di girare su tutte le piattaforme e dispositivi. Secondo le indiscrezioni, Fuchsia dovrebbe sfruttare sia il kernel Magenta, che spazia dal desktop fino ai dispositivi IoT di base, che il kernel LK, più semplice e probabilmente orientato al mondo IoT.

Google mette in cantiere l'OS unificato Fuchsia
Google mette in cantiere l’OS unificato Fuchsia

Google dovrebbe usare il linguaggio di sviluppo Dart, mentre per le interfacce grafiche potrebbe utilizzre Flutter, Escher e Mojo. Il nuovo sistema operativo sarà open source e il progetto sarà rilasciato su licenze Apache 2.0 e MIT. Sui tempi di rilascio è ancora nebbia fitta.

I prossimi Nexus di Htc segneranno l’esordio di Android 7 Nougat, la nuova versione di Android. Android detiene circa l’80,7% del mercato smartphone, secondo Gartner. Nell’Europa-a-5 (Francia, Germania, Italia Spagna e Regno Unito) Android, che addirittura guadagna 5,5 buoni punti percentuali, si attesta al 76,8 per cento del mercato. Negli USA Android arretra lievemente, restando al 65,5 per cento, mentre Windows Phone dimezza all’1,6 per cento di market share (in Europa crolla dal 10 al 4,5 per cento). In Europa-a-5 iOS sale al 18,2%, in aumento dello 0,7%, mentre negli USA sale al 31,8 per cento, rispetto al 30,5 per cento dell’anno scorso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore