Google News a faccia a faccia con l’Antitrust italiano

Autorità e normativeNormativa

Google Italia teme che l’indagine dell’Antitrust italiano su Google News possa fare scuola nel mondo: prepara la difesa da portare al Garante della Concorrenza, Antonio Catricalà

Google Italia teme che l’indagine dell’Antitrust italiana su Google News possa fare scuola nel mondo globalizzato, proprio mentre nello spinoso capitolo Google Books, è tutto da rifare (dopo lo stop del dipartimento della Giustizia Usa, le parti hanno chiesto lo slittamento al 6 novembre).

Prima che l’istruttoria dell’Antitrust italiano diventi un “pericoloso” precedente, Josh Cohen, ai vertici di Google News (l’aggregatore di news del motore di ricerca), sta cercando un confronto.

Cohen non avrebbe ancora incontrato il Garante per la Concorrrenza, Antonio Catricalà, ma sta preparando la difesa di Google, accusata dalla Fieg di drenare , coi link ai singoli articoli, pubblicità dalle home page dei giornali.

Gli editori della Fieg accusano Google: secondo Carlo Malinconico, presidente Fieg “gli editori sono preoccupati dell’andamento complessivo del settore e, in questo scenario, diventa predominante la difesa della qualità del prodotto che costa e quindi non deve cadere vittima di una svalutazione cui, ad esempio, un uso selvaggio su Internet potrebbe portare”.

Google e Google Italia hanno finora precisato che ogni testata è libera di escludersi da Google News, senza rimanere fuori dalla porta del motore di ricerca. Sull’advertising, Google sta aprendo alle futuribili possibilità di micropagamenti e al test di Fast Flip , per aiutare la stampa in crisi.

Ma, secondo il Corriere della Sera, nonostante la distanza fra Google e la Fieg, niente impedisce che prima o poi si arrivi a un “compromesso”.

Leggi: Google News e la guerra con gli editori

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore