Google non tocchi il giardino dei giganti Tlc

Aziende

A un passo dal rifiuto, la proposta di ben 4,6 miliardi di dollari avanzata
da Google per entrare nel mercato delle telecomunicazioni

Il chairman della Fcc (Federal Communications Commission), Kevin Martin, ha girato le spalle alla proposta di Google di entrare nel mercato delle telecomunicazioni. Il gigante di Mountain View aveva messo a disposizione della Fcc un sostanzioso biglietto di ingresso pari a 4,6 miliardi di dollari per partecipare alle aste sull’assegnazione delle frequenze per cellulari negli Us a. Kevin Martin, per tutta risposta, ha proposto una serie di regole c.d. ‘open access’, cioe’ regole che permettano agli utenti di connettersi a qualunque rete wireless a prescindere dal dispositivo in proprio possesso. La posizione della Fcc si ferma qui. Non include anche la proposta di Google di poter rivendere a soggetti terzi una parte dello spettro di frequenze che saranno messe all’asta. Insomma, Google, pur con tutta la sua importanza, deve restare ancora fuori del ‘walled garden’ dei giganti Tlc statunitensi. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore