Google perde il marchio Gmail in Germania

Autorità e normative

La BigG si è vista proibire l’uso del nome ?Gmail? in seguito a una causa sul
marchio intentata dal fondatore di G-Mail

GOOGLE SI È vista proibire l’uso del nome ?Gmail? in Germania in seguito a una causa sul marchio intentata dal fondatore di G-Mai l. Un tribunale tedesco ha appreso che Daniel Giersch aveva cominciato a fare uso del nome G-Mail nel 2000, quattro anni prima di Google. Secondo la sentenza dell’Alta Corte Regionale Anseatica, Giersch aveva registrato correttamente il nome e Google se l’è preso senza nemmeno chiedere il permesso. La corte ha detto che la situazione dal punto di vista legale è così chiara che Google non avrà diritto di appello. La battaglia sul marchio si è trascinata per tre anni ed è stata combattuta sotto numerose giurisdizioni. Google sta facendo causa a Giersch in Spagna, Portogallo e Svizzera per fare sì che lui abbandoni le pretese legali che ha fatto valere Germania. Finora un tribunale svizzero ha rigettato il caso di Google e adesso Giersch presenterà un esposto per proibire a Google di usare il marchio in Svizzera. Giersch ha detto di non avere alcuna intenzione di vendere il nome che vuole utilizzare per il suo sistema di e-mail ibrida. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore