Google potrebbe modificare la policy privacy

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSorveglianza
Google potrebbe modificare la policy privacy
2 0 Non ci sono commenti

In seguito all’indagine dell’Authority britannica, la policy privacy di Google è stata definita vaga. Il motore di ricerca intende semplificare il modo in cui i dati degli utenti vengono raccolti

Dopo le pressioni dell’Authority privacy britannica, Google potrebbe modificare la policy privacy. Il motore di ricerca vuole informare gli utenti su come gestisce le informazioni personali. In seguito all’indagine del regolatore, la policy privacy di Google è stata definita vaga. Google intende semplificare il modo in cui i dati degli utenti vengono raccolti.

Le modifiche sono previste dal 30 giugno, mentre i prossimi passi arriveranno nell’arco di un biennio. Lo ha confermato Information Commissioner’s Office (Ico), l’authority inglese. Ora vedremo se Google siglerà un simile accordo con i regolatori europei di European Article 29 Data Protection Working Party.

Spagna e Francia hanno multato Google con una sanzione da 900.000 euro 150.000 euro, rispettivamente. Cifre piccole rispetto ai 55.52 miliardi di dollari di fatturato annuale di Google. L’Olanda ha però minacciato una sanzione da  15 milioni di dollari ai danni dell’azienda guidata dal Ceo e co-fondatore Larry Page.

Dal marzo 2012, Google ha riunito circa 70 policy privacy in un’unica semplificazione privacy che ha suscitato forti perplessità in Europa ed ha obbligato ad intervenire l’allora Commissaria alla Giustizia UE, Viviane Reding.

Che cosa sapete dei trucchi e segreti di Google? Mettetevi alla prova con un QUIZ!

Google potrebbe modificare la policy privacy
Google potrebbe modificare la policy privacy
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore