Google prepara un Chromebook touchscreen per fine anno

AziendeChromebookMarketingWorkspace
Google prepara un Chromebook touchscreen per fine anno

Secondo fonti provenienti da Taiwan, anche Google segue la scia di Microsoft nel mercato dei laptop touchscreen. Il prossimo Chromebook sarà commercializzato con il brand di Google

Nonostante le difficoltà a farsi strada del Chromebook, Google potrebbe svelare entro fine anno una versione touchscreen del laptop basato sull’OS, derivato dal browser Chrome. Il nuovo Chromebook seguirebbe la strategia del “proprio brand Google“. Secondo i report taiwanesi e China Commercial Times, Compal avrebbe in cantiere un notebook con schermo touch da 12.85 pollici. A fornire il pannello da sfiorare con le dita, sarebbe Wintek.

Google sarebbe ottimista, avendo ordinato 20 milioni di unità per mettere a scaffale il Chromebook touch tra fine anno o inizio 2013. Google si augura che aggiungere il touchscreen al suo laptop, lo possa riportare al centro della ribalta, dopo i laptop equipaggiati con Chrome OS, realizzati da Asus e Samsung.

Google è consapevole di dover competere anche con gli ibridi Windows 8 e i convertibili laptop (tablet multitouch: nuovi form factor con l’ultima versione di Microsoft. Ma, dopo il Surface di Microsoft, gli OEM dovrebbero digerire la nuova defezione di Google: i dispositivi own-branding verranno giustificati dai partner?Acer è stata molto dura con Microsoft; vedremo se i partner di Google le perdoneranno l’imminente Chromebook.

I Chromebook non sono notebook, né netbook e non sono tablet, possono servire a chi vive praticamente solo online, ma non sostituiscono nessun altro device e hanno bisogno di applicazioni dedicate per funzionare. Google ha infatti creato il Chrome Store. I Chromebook rappresentare il modo più rapido per lavorare in the cloud, a patto di essere sempre online o quasi: le applicazioni che girano su Google Chrome si scaricano da un app store distinto da Google Play, ed è possibile usarle anche offline (Html 5 aiuta), per poi caricare il proprio lavoro non appena si torna in rete.

Lo scorso maggio Google ha aggiornato il software di Chrome OS. Il sistema operativo dedicato al cloud e al Web, presenta una nuova interfaccia utente, aggiunge applicazioni ancora più efficienti, estendendo le funzionalità e le applicazioni offline. Chrome OS è utile per connettersi a servizi come  la posta eletronica di Gmail, Google Drive, i video di YouTube, i file di Google Docs e Google Play. Particolarmente apprezzata è l’integrazione con Google Drive, il servizio di sincronizzazione cloud: Google Drive infatti permette di creare, conservare e condividere contenuti con immediatezza e semplicità. Grazie al software Native Client, i dispositivi Chrome OS possono vedere offline documenti Word, Excel, PowerPoint e PDF. Prossimamente Chrome OS aggiungerà la possibilità dell’editing per i documenti word di Google Docs. Dal Web Store di Chrome si possono scaricare applicazioni per il tempo libero come Google Play, Kindle Cloud Reader e migliaia di giochi come Angry Birds.

Sei un esperto di Google? Misurati con un QUIZ!

Google prepara un Chromebook touchscreen per fine anno
Google prepara un Chromebook touchscreen per fine anno
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore