Google rilancia il Made in Italy

AziendeMarketing
Samsung e Confartigianato lanciano Maestros Academy in difesa del Made in Italy
2 2 Non ci sono commenti

Nasce la ”Made in Italy: eccellenze in digitale”, un progetto realizzato da Google per tutelare i 259 prodotti Dop/Igp e le 23 Specialità Tradizionali Garantite (Stg). Grazie a una piattaforma realizzata dal Google Cultural Institute che coinvolge i giovani come promotori della transizione dell’economia italiana al digitale

Google si allea a Coldiretti per difendere il Made in Italy e per contrastare 60 miliardi di euro di falsi, il doppio del valore delle nostre esportazioni agroalimentari. Il “cibo tarocco” spopola in Rete, ma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo non ci sta e ha presentato l’iniziativa ‘Made in Italy: eccellenze in digitale”, un progetto realizzato da Google per tutelare i 259 prodotti italiani riconosciuti dall’Unione Europea (UE) come denominazioni di origine (Dop/Igp) e le 23 Specialità Tradizionali Garantite (Stg).

In vista dell’Expo 2015, l’Italia punta a far conoscere il Made in Italy alimentare, la vera identità del prodotto italiano all’estero, da non confondere con le imitazioni low cost del cosiddetto “Italian sounding”.

Il progetto di Google si basa su una piattaforma digitale realizzata dal Google Cultural Institute e coinvolge i giovani come promotori della transizione dell’economia italiana al digitale.

Nel 2013, le ricerche online associate al Made in Italy hanno registrato un incremento del 12% sul motore di ricerca. I settori più ricercati sono la moda, il turismo e l’agroalimentare. Ma solo il 34% delle Pmi ha un proprio sito Web e appena il 13% lo usa per fare e-commerce: il Made in Italy vero è dunque poco presente online, per questo se ne approfittano i falsi.

L’agropirateria internazionale frena le potenzialità del nostro export che nel 2013 ha raggiunto la cifra record di 33 miliardi di euro, ma ha ben altre potenzialità.

Coldiretti e Google alla difesa del Made in Italy alimentare
Coldiretti e Google alla difesa del Made in Italy alimentare
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore