Google sbarca nella musica online

AccessoriAziendeMobile OsMobilitySmartphoneWorkspace
Google Music per Android

La conferenza sviluppatori Google I/O, in corso a San Francisco, è effervescente di novità. Google ha presentato la beta di Google Music, il servizio di musica in streaming con cui sfida Amazon Cloud iPlayer e anticipa il prossimo Apple iCloud, iTunes fra le nuvole. Inoltre Android Market Movies porta il video noleggio su Android. E Honeycomb, la versione di Android per tablet, si aggiorna alla release 3.1. Prossima tappa: Ice Cream Sandwich per smartphone. Con queste mosse Google vuole rendere Android l’Hub dei dispositivi digitali

Google entra nel mercato della musica online, lanciando il guanto a Apple, Rdio, Mog e Amazon, anzi, anticipa Apple iTunes cloud (iCloud.com), atteso a Wwdc. Alla conferenza I/O Google ha presentato un servizio di musica più di storage che di streaming, attualmente, in Beta e ad invito, con sei funzionalità principali: ascolto offline; continuità (ogni modifica sulla libreria di un dispositivo “migra” automaticamente anche sugli altri dispositivi); Playlist; API; Upload (si possono caricare fino a 20.000 tracce gratuitamente). Google ha in cantiere un music store, ma deve definire i dettagli con alcune etichette discografiche.

Ma quello che è evidente è che Google vuole rendere Android l’Hub dei dispositivi della casa digitale. Google ha infatti annunciato una collezione di sforzi per mettere i dispositivi Android al centro di un host di device eletytronici connessi. Spaziando dall’illuminazione ai stemi di irrigazione fino ai controller di gioco o alle tastiere.

Android Market Movies lancia il video noleggio: con migliaia di titoli di film disponibili per Pc, tablet e smartphone Android. Il servizio prevede 30 giorni per vedere e una finestra di 24 ore per guardare il film, una volta iniziato.

Le altre novità riguardano il sistema operativo Android: Honeycomb per tablet si aggiorna a Android 3.1 (che rende i tablet Android pronti per Usb, migliora l’esperienza d’uso della tastiera virtuale e permette di utilizzare i controller di gioco di Xbox e Playstation) e Ice Cream Sandwich per smartphone.

Sfruttando la tecnologia near-field communications (NFC), Google ha offerto una demo di come si può utilizzare Tungsten per ascoltare musica. Toccando un CD a un dispositivo Tungsten si attiva la  musica su una libreria musicale cloud in un secondo, e toccandolo di nuovo, inizia a suonare la musica.

Google ha inoltre annunciato un‘iniziativa di home automation per Android. Grazie a questo progetto gli utenti potranno controllare l’illuminazione, i sistemi di irrigazione e tutto ciò che è a portata di elettronica. Google sta lavorando a un nuovo protocollo per attaccare questi devices e gestire la comunicazione. Quando funzionerà a partire dall’USB, ma Googlepensa anche a un’interfaccia Bluetooth per il futuro.

Android a Google I/O
Android a Google I/O
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore