Google scarica Yahoo!: fine dell’accordo sull’advertising

Aziende

In un post del suo blog, Google annuncia l’uscita dall’intesa sul search advertising, messa sotto la lente Antitrust. Occhi puntati su Microsoft

In queste ore in cui il mondo non ha occhi puntati che sull’elezioni Usa del primo nero Barack Obama a presidente Usa, si consumano le ultime ore dell’accordo sul search advertising tra google e Yahoo!.

In un post del suo blog , Google (con una mossa non a sorpresa ) annuncia l’uscita dall’intesa sul search advertising, messa sotto la lente Antitrust. Lo rivela ZdNet .

Siamo alla vigilia di un nuovo assalto di Microsoft su Yahoo!, a un prezzo di saldo rispetto all’ultima Opa (ritirata, dopo il gran rifiuto di Yahoo! stessa)?

Le voci si rincorrono, dopo le frasi pronunciate dal finanziere miliardario Carl Icahn . Ma, soprattutto, alla luce della probabile bocciatura del nuovo accordo sul search advertising fra Google e Yahoo!, pur ridimensionato rispetto alla prima stesura da 800 milioni di dollari. Lo riporta Reuters.

Intanto Yahoo! ha nominato Jeff Dossett, ex general manager di Microsoft Msn Media Network, ai vertici della sua divisione Media Business. All’indomani dell’annuncio dei tagli dopo una trimestrale deludente se ne va Scott Moore che si è dimesso denunciando l’la fuga di talenti (a iniziare dai fondatori di Flickr) da Yahoo!: ”La societa’ non e’ stata in grado di arginare l’emorragia di talenti manageriali che l’ha afflitta nel corso dell’ultimo anno”.

Yahoo!, se non riuscirà a stringere un accordo per acquisire Aol, non ripartirà: a quel punto l’ipotesi Microsoft, potrebbe riprendere concretezza. Anche perché Microsoft risparmierebbe parecchio, con gli odierni prezzi di saldo a Wall Stree t: oggi Yahoo! vale circa 13 dollar i, e anche in una transazione da 20 dollari per azione, sarebbe inferiore ai 33 dollari offerti da Microsoft nell’Opa di pochi mesi fa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore