Google Sites sfida Microsoft SharePoint

Management

Google Apps, nella versione Team Edition, si arricchisce di una nuova applicazione per creare siti Web, dedicata a chi non conosce l’Html

Al foglio di calcolo, al word-processor e alla presentazione di Google Apps, in versione Team Edition, si aggiunge un tool di Web publishing, Html editor per chi non conosce l’Html: Google Sites è dedicato a chi non mastica la sintassi del linguaggio Html, ma vuole comunque realizzare un sito Internet in pochi clic. Con questa mossa Google Sites sfida Ning, ma da lontano anche Microsoft SharePoint, il programma di collaboration che permette agli utenti di una organizzazione di condividere documenti e mantenere calendari su siti Web sicuri, il tutto però con maggiore semplicità.

A differenza del software di Microsoft, complesso e costoso, Google Sites è ospitato in hosting sui server di Google ed è gratuito per gli utenti di Google Apps (a pagamento, ma a prezzi abbordabili e mensili per utente). Google Sites mette il controllo di un sito Web nelle mani di dipendenti non esperti. Il framework di publishing inoltre permette di potenziare l’intranet, con archivi centralizzati visibili solo all’interno e non in pubblico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore