Google sperimenta l’auto che si guida da sé

AccessoriMarketingWorkspace
Come Google gestisce le richieste dei governi

La robot-car userà video camera, sensori radar, laser per “vedere” il traffico, mappe dettagliate per navigare fino al traguardo. In video “Google Prius”

Il cofondatore di Google, Larry Page, ha spesso definito un salto tecnologico l’automobile in grado di guidare da sé, senza intervento umano, per prevevenire la piaga degli incidenti stradali e per ridurre l’inquinamento. Adesso va oltre: Google sta testando l’auto che si guida da sé. In caso di guidatore distratto, l’auto di Google potrà riprendere il controllo sulla “retta via”.

La Google car (da non confondere con le auto sormontate da una macchina fotografica per foto a 360 gradi delle città) è un’auto robot. Cnet lo ha definito un “R&D al ritmo dell’R&B“: una sorta di Ricerca e sviluppo un po’ folle, forse per fidelizzare forse meglio gli utenti, dal Web alla telefonia (AAndroid), dalla Google Tv alla Google Car. Il software di guida automatica è stato testato per 140,000 ore su strade normali.

La robot-car userà video camera, sensori radar, laser per “vedere” il traffico, mappe satellitari dettagliate per navigare fino al traguardo. Il computer a bordo è stato montato su una Toyota Prius: le immagini sono sul New York Times. Non si vedrà sul mercato prima di un decennio.

Google Computer-Driven Prius from Ben Tseitlin on Vimeo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore