Google Street View sonda la barriera corallina

ManagementMarketingNetwork

Dopo aver sorvolato antiche rovine e città metropolitane, Google Street View esplora gli Oceani con immagini panoramiche subacquee. Dal Great Barrier Reef ad Hanauma Bay e Molokini Crater alle Hawaii, fino ad Apo Island nelle Filippine

Il servizio Street View, fiore all’occhiello delle mappe di Google, si tuffa sott’acqua e va ad esplorare la barriera corallina. Dopo aver sorvolato antiche rovine e villaggi Artici, Google Street View sonda gli Oceani con immagini panoramiche subacquee. Sembra di essere sub con la panoramica di Street View sulla barriera corallina dell‘Australia, Hawaii e Filippine. Le immagini a 360 gradi, catturate con una speciale fotocamera one-off detta SVII da 24-megapixel (scatti ogni 4 secondi), immortalano tartarughe marine, pesci esotici e la natura circostante in una galleria di immagini mozzafiato. Google ha puntato il suo obiettivo su Great Barrier Reef, Hanauma Bay e Molokini Crater alle Hawaii, ma anche sulla barriera di Apo Island nelle Filippine. Prossimamente finiranno nel mirino di Street View i fondali delle Bermuda. Per i biologi marini e gli scienziati la barriera corallina su Street View diventerà una miniera d’oro d’informazioni: da remoto, senza muoversi da casa o su smartphone. Per Apple iOS 6, una grande perdita, ma Google, in attesa dell’app, rilascerà presto Street View su una versione di Web Mobile (fonte: New York Times) proprio per offrire l’opportunità agli utenti Apple, tagliati fuori dalle mappe di Google.

Conosci i segreti e i trucchi di Google? Scoprilo con un QUIZ!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore