Google. Sul piatto 4,6 miliardi di dollari per frequenze cellulari

Aziende

Strategia d’attacco per il gigante di Mountain View, che potrebbe modificare
sensibilmente l’approccio dei consumatori al mondo della telefonia mobile

Come annunciato tempo fa, Google ha intenzione di fare il suo ingresso trionfale nel mondo della telefonia mobile statunitense. C’e’ bisogno solo di una esplicita accettazione da parte della Fcc (Federal Communication Commission) delle richieste di Google. L’idea del crawler californiano e’ quella di acquistare dagli altri operatori porzioni di radiofrequenze, che verranno utilizzate per permettere l’accesso a Internet. In sostanza, Google si trasformerebbe in un rivenditore all’ingrosso di frequenz e. Tale ipotesi, pero’, non e’ affatto contemplata nella bozza di appalto della Fcc. Per sollecitare la decisione della Commissione (che deve intervenire prima del voto finale, in calendario per il 31 luglio), Google ha inviato una lettera al presidente della Fcc, Kevin Martin, per metterlo al corrente dell’intenzione di partecipare alla gara per le frequenze da 700 megahert z con ben 4,6 miliardi di dollari di offerta. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore