Google sfonda la barriera dei mille dollari ad azione

AziendeMarketingMercati e Finanza
DevArt, le ambizioni artistiche di Google @shutterstock
1 0 1 commento

Google supera la soglia dei mille dollari ad azione. Quando si quotò a Wall Street, nel 2004, ogni azione costa 85 dollari

Grazie alle buone notizie sul fronte advertising, Google sorpassa la soglia dei mille dollari ad azione. Quella di Google è stata una cavalcata inarrestabile, iniziata con l’initial public offering (IPO) del 2004 quando il motore di ricerca si quotò partendo da 85 dollari nel giorno dello sbarco a Wall Street. Da allora anche Google ha subito le oscillazioni, dovute soprattutto all’andamento macroeconomico generale, subendo i ribassi all’epoca degli scatoloni di Lehman Brothers. Il titolo di Google è sempre cresciuto fino al 2010, eccetto che nel 2008 durante la recessione seguita al Credit Crunch; allora il titolo perse il 56%. Ma poi con Android che ormai domina sia nel mercato smartphone che tablet, Google ha dimostrato di saper battere Apple e di saper interpretare al meglio l’era Mobile.  Alla chiusura di venerdì della borsa di New York il titolo veleggiava intorno ai 1,011.41 dollari per azione.

Secondo EMarketer, Google è sulla via per conquistare il 33% del mercato globale dell’online advertising nel 2013, con un incremento rispetto al 31% detenuto nel 2012. Segno che Google e Facebook stanno crescendo a spese di Yahoo!.

Il Ceo Larry Page ha affermato che il suo obiettivo consiste nel far sì che Google mantenga “la passione e l’anima della startup“. In un colosso da mille dollari ad azione, che ha trovato un business model di grande successo.

Google sfonda la soglia dei mille dollari ad azione @shutterstock
Google sfonda la soglia dei mille dollari ad azione
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore