Google supera le aspettative, ma il titolo cala

AziendeMercati e Finanza

Nel secondo trimestre crescono profitti e ricavi di Google, ma Wall Street non si accontenta. Google vede buone prospettive anche per YouTube

A luglio è tempo di esami anche per le big company. Google archivia il secondo trimestre registrando utili e ricavi in crescita, oltre le aspettative: 4.07 miliardi di fatturato (5.52 miliardi compreso il costo di traffic acquisitions, in crescita del 3%) e 1.71 miliardi di profitti, pari a 5.36 dollari per azione, in crescita rispetto a 1.25 miliardi o 3.92 dollari per azione di un anno fa. Google si sta stabilizzando e sta passando “quasi indenne” la recessione più dura in Usa dai tempi del ’29. Ma Wall Street non si accontenta e il titolo cala negli scambi after-hour.

Il CEO Eric Schmidt vede segnali di stabilizzazione (dopo mesi di recessione e crolli), ma non sa dire quando la ripresa si materializzerà. Ma la spesa in advertising sta ritornando:

Google finalmente vede YouTube proiettato nella giusta direzione, in grado di interessare gli inserzionisti, per piazzare advertising sia in home page che nel pre-roll dei video clip. Acquisito per 1.65 miliardi di dollari nel 2006, il sito di video sharing sta monetizzando“miliardi di visite” al mese (fonte: Reuters ).

Google vede gli utenti in crescita, soprattutto in arrivo dal Web mobile (e non solo per l’effetto Gphone). Sono in arrivo 20 nuovi Google Android entro la fine dell’anno.

Google scommette su Google Wave e su Chrome Os, per innovare ulteriormente il panorama tecnologico.

I Paid clicks sono scesi del 2 percento, mentre i Traffic Acquisition Costs (Tac) sono calati dal 28 al 27 percento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore