Google svela l’auto che si guida da sé

AziendeMarketing
Le self-driving car dal 2020
3 0 1 commento

Senza volante né acceleratore, il prototipo di self-driving car è quello di un’auto senza autista che si guida da sé: per trasportare passeggeri, basta premere un pulsante

Ieri Google ha mostrato la sua self-driving car, l’auto che si guida da sé. Senza volante né acceleratore, il prototipo è quello di un’auto senza autista: per trasportare passeggeri, basta premere un pulsante stop-go, senza che nessuno guidi. Il co-fondatore di Google, Sergey Brin, è convinto che con questa mossa si darà una spinta alla tecnologia nel settore automotive. Google sta lavorando coi partner e prevedere di avere fra 100 e 200 veicoli test completamente autonomi e con funzionalità extra per la sicurezza. Ora l’utente chiede al prototipo di raggiungere l’indirizzo di destinazione e l’auto lo trasporta. I veicoli inizialmente con propulsione elettrica, avranno la velocità massima di 25 miglia all’ora (40km/h), per motivi di sicurezza. L’auto è stata disegnata per non essere pericolosa neppura per i pedoni.

A chi interessa l’auto che si guida da sé? Lo spiega Google in una nota: “Provate a immaginare: poter fare un salto in centro all’ora di pranzo senza perdere 20 minuti per trovare parcheggio; anziani che possono mantenere la loro autonomia anche se non sono più in grado di guidare: trasformare in storia passata i guidatori distratti o ubriachi“.

I prototipi a due posti sono usciti dai laboratori Google X. I partner arrivano dall’area di Detroit, dalla Germania e dalla California, ma Brin non ha voluto specificare nomi di case automobilistiche. L’auto che si guida da sé ha l’aspetto amichevole di una city car, ma le robo-car hanno già viaggiato più di 700 mila ore dal 2009. All’inizio Google metterà in cantiere 100 prototipi. Le prime self-drive cars viaggeranno su strada entro un anno.

Prototipo di self-driving-cars di Google
Prototipo di self-driving-cars di Google

Ma Google non è la sola azienda ad immaginare una visione di futuro driverless: anche Nissan, General Motors condividono questa tecno-utopia, che secondo Morgan Stanley diventerà realtà intorno al 2026. Business Insider ha pubblicato le slide delle tappe della tecno-utopia di un mondo “100% autonomo” di Tesla Motors.

Nel 2012 1.3 milioni di persone sono morte in incidenti automobilistici. Secondo World Health Organization, gli incidenti stradali sono la nona causa di morte a livello globale, ma la prima nella fascia d’età fra i 15 e i 29 anni. Dunque, l’idea del self-driving car di Google ha senso: in due decadi le auto che si guidano da sé raggiungeranno 11.8 miioni di veicoli nel 2035, secondo Egil Juliussen, analista di IHS Automotive. Ma dal 2050 tutte le auto diventeranno self-driving cars.

Conoscete la tecnologia in movimento? Misuratevi con un Quiz!

La tecno-utopia vista da Morgan Stanley
La tecno-utopia vista da Morgan Stanley
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore