Gothic 2

Management

Anche la perfezione si può migliorare.

Quando Gothic raggiunse gli scaffali dei negozi italiani, poco più di un paio d’anni fa, colse tutti alla sprovvista, e si impose immediatamente come uno dei migliori giochi di ruolo di sempre. Questo seguito rinnova, in tutto e per tutto, i fasti del suo predecessore del quale ripropone, sostanzialmente immutati, lo stile di gioco e l’aspetto grafico. Il punto di forza di Gothic 2 è infatti, ancora una volta, la sua straordinaria immersività, ottenuta miscelando sapientemente una trama epica (che questa volta contempla anche i Dragoni!), il gusto per il dettaglio e un’ambientazione grafica eccezionalmente vivida. Lo spessore di Gothic 2 è tale che, più che di un singolo prodotto, si dovrebbe parlare di un “insieme di giochi”. Senza neppure considerare le centinaia di missioni da portare a termine e prescindendo anche dai mille colpi di scena riservati dalla trama principale, già la sola esplorazione del territorio costituisce una godibilissima attività a sé stante, a metà strada tra il “turismo virtuale” e la “caccia al tesoro”: grotte segrete, fari abbandonati, rocche infestate, mostri erranti, forzieri sepolti su isole lontane, panorami mozzafiato… A ogni passo, Gothic 2 riserva una sorpresa esaltante! Lo stesso combattimento, gestito interamente in tempo reale, consente di adottare vere e proprie “tattiche da duello”, che si fanno sempre più ricche e complesse man mano che il personaggio sviluppa le proprie abilità belliche, in un crescendo di parate, attacchi, contrattacchi e combo. Peraltro Gothic 2 riesce, come pochi altri giochi di ruolo, a convogliare la sensazione tangibile della crescita del proprio personaggio, offrendo, a ogni nuovo livello di esperienza raggiunto, una quantità sterminata di possibili percorsi di sviluppo. Se infatti è vero che il gioco prevede tre sole classi principali (paladino, mercenario e mago), i “punti abilità” guadagnati possono essere spesi per personalizzare fino all’inverosimile il proprio eroe. Si possono apprendere nuove mosse di combattimento, imparare a forgiare le proprie spade o a scuoiare gli animali, allenarsi con le armi da tiro, ma anche addentrarsi nel magico mondo dell’alchimia o dell'”incisione runica”. E quale che sia la scelta, essa si ramifica subito in nuove possibilità, prospettive e potenziamenti, al punto che la pura “progettazione” del proprio personaggio finisce per costituire un altro dei tanti “gioco nel gioco” che compongono Gothic 2. Senza contare che, l’infinità di oggetti, di armi, armature, erbe e pozioni disponibili contribuiscono a variare ulteriormente il sapore dell’avventura, offrendo al giocatore una continua possibilità di sperimentare nuovi approcci. Chi ama i giochi di ruolo o, più semplicemente, “andare all’avventura” non può farsi sfuggire questo capolavoro. Avvincente, intuitivo, vario, graficamente esaltante, Gothic 2 si è guadagnato un posto d’onore nell’Olimpo dei giochi di ruolo per PC. Assolutamente imperdibile.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore