E-government, da Capgemini 5 consigli per migliorare usabilità dei servizi PA in Europa

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Capagemini: Bisogna diffonde meglio e più velocemente l'e-government in Europa
1 0 Non ci sono commenti

Il 72% dei cittadini denuncia la scarsa usabilità dei servizi della Pubblica Amministrazione (PA). Un’infografica di Capgemini misura il ruolo dell’e-government in Europa

Secondo Capgemini, i servizi delle Pubblica Amministrazione (PA) possono essere resi “due volte migliori, in metà del tempo e a metà del costo“. Il 72% dei cittadini denuncia la scarsa usabilità dei servizi della PA digitale. Ma i servizi pubblici sul Web non soddisfano neanche i cittadini europei: il 38% preferisce non accedere ai servizi pubblici attraverso i canali digitali; a deludere è l’usabilità. Nonostante il 78% dei paesi europei scommetta sull’usabilità, la user experience relativa alla semplicità e alla velocità di fruizione ha bisogno di ulteriori miglioramenti. Inoltre esiste un divario del 10% tra i servizi alle aziende e quelli ai cittadini: la qualità dei servizi pubblici per i cittadini rimane inferiore a quella orientata alle imprese. L’assenza di trasparenza preoccupa: i processi di delivery non sono associati alle prestazioni né trasparenti in due terzi dell’Europa. La conferma di ricezione di un documento è assicurato in media solo al 40% dei cittadini.

Game changer potrebbe essere il Mobile: il 28% dei cittadini europei non ha accesso a internet nella propria abitazione, soprattutto nei Paesi meridionali e dell’Est, dunque la tecnologia mobile costituisce un’opportunità da cogliere.

Il gap nell’e-government c’è perché spesso manca il vantaggio europeo: i servizi transnazionali sono quelli in cui si vede il vero vantaggio europeo, ma sono purtroppo diffusi meno del 30% rispetto a quelli nazionali.

Capgemini misura il ruolo dell'e-government in Europa
Capgemini misura il ruolo dell’e-government in Europa

Il ruolo dell’eGovernment è stato msurato su sette eventi di grande importanza nelle vite dei cittadini e sulla disponibilità di strumenti informatici ad essi legati: effettuare comuni operazioni di business; traslocare; possedere e guidare un’auto (2013); iniziare una procedura di indennizzo (2013); fondare e avviare una startup (2013); perdere un lavoro e trovare un’occupazione; studiare.

I responsabili politici devono aggiustare la rotta verso la digital transformation ora, mentre la disponibilità di servizi pubblici cresce in tutta Europa, ma la diffusione dell’e-government non è sufficientemente veloce.

A questo proposito Capgemini ha stilato cinque consigli per innovare le organizzazioni pubbliche europee:

  • Progetta pensando all’usabilità: bisogna coinvolgere gli utenti per migliorare la user experience;
  • Permetti una governance congiunta: centralizzare la governance consente di incrementare la collaborazione;
  • Metti la trasparenza nei nuovi modelli operativi: la trasparenza su performance, processi e dati permette di aumentare la fiducia da parte degli utenti;
  • Combina le nuove tecnologie: bisogna utilizzare tecnologie dirompenti come social, mobile, big data & analytics e cloud.
  • Forma una forza lavoro digitalizzata: il successo dei servizi digitali dipende dall’utilizzo e dalla comprensione da parte di utenti, professionisti e leader.
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore