GPhone sfiderà l’iPhone a fine estate

Mobility

Il primo dispositivo, basato sulla piattaforma Android di Google e dell’Open Handset Alliance, è quasi pronto e dovrebbe essere un anti Blackberry di Samsung. Intanto l’iPhone di Apple perde smalto nel mercato Usa

Il primo terminale, basato sulla piattaforma Android di Google, arriverà entro l’estate: dopo i prototipi visti al Mobile World Congress di Barcellona e

le prime screenshot di Android su interfaccia touchscreen di settimana scorsa, il GPhone dovrebbe essere in dirittura d’arrivo per la fine delle vacanze estive. La piattaforma open source

Android è sviluppata da Google insieme all’Open Handset Alliance, che include una trentina di società tra cui Motorola, Lg, Htc e Samsung, Intel, Texas Instruments, Ntt Docomo, T-Mobile, Telecom Italia, Telefonica (assente: Nokia).

il primo GPhone, secondo le indiscrezioni, dovrebbe essere un a nti Blackberry di Samsung, mentre un secondo dispositivo consumer con la piattaforma open source di Google, sempre prodotto da Samsung, potrebbe arrivare per lo shopping natalizio a 100 dollari.

L’iPhone avrà presto un concorrente da battere, anch’esso dedicato al Web mobile. Ma nel primo trimestre, nel mercato Usa, l’iPhone di Apple ha perso smalto: forse in attesa dell’iPhone 3G (che dovrebbe essere annunciato da Steve Jobs il 9 giugno a Wwdc a San Francisco), il Melafonino è sempre secondo, dietro al Blackberry di Rim, ma ha perso quote, erose da Rim e Palm. Secondo i dati di Idc, il BlackBerry è cresciuto dal 35,1% al 44.5%, lo smartphone di Apple è calato dal 26.7% al 19.2%, mentre Palm Centro è balzato dal 7.9% al 13.4%. Sul mercato Usa chiudono i Top five Samsung e HTC, rispettivamente, all’8.6 percento e 4.1 percento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore